Appartenenza

appartenenza Appartenenza

Appartenenza

Non c’è reale e fattivo associazionismo senza l’appartenenza; non a caso il simbolo che abbiamo scelto per questo valore è il cuore: il senso di appartenenza, ad un’Associazione come Fisar, infonde uno stato positivo nelle persone che vi aderiscono, profonde la consapevolezza di appartenere ad un gruppo con cui condividere valori e emozioni. Noi crediamo che Fisar sia una famiglia, crediamo che lo scambio di idee e il fluire di energie, tra i membri che vi aderiscono, abbiano lo scopo di farci crescere insieme, creando la sana alternanza tra i due pilastri valoriali del vino: l’innovazione e la tradizione.E’ proprio qui, su questo “senso di appartenenza” che vogliamo rafforzare la nostra comunità attraverso una serie di attività capaci di aumentare la partecipazione e il coinvolgimento dei Soci stessi. Noi crediamo che l’appartenenza ci permetta di costruire una Fisar a misura di persona.

AppartenenzaVogliamo costruire una struttura di base più consolidata, organizzata e credibile, in cui ogni Delegazione, e quindi ogni Socia e ogni Socio, si senta parte integrante. L’intento è volto a diminuire la distanza, ora avvisabile, fra livello nazionale e quello locale. Prima di tutto avviando una valorizzazione delle risorse interne alla nostra Associazione, richiedendo il loro contributo, la loro opera nelle loro professionalità e specialità. Il concetto di “risorsa interna” sarà il nostro filo conduttore. Inoltre, riportiamo altri esempi concreti di ciò che vogliamo realizzare: visita alle Delegazioni con frequenza costante da parte dei membri del CN e introduzione del Consiglio Nazionale itinerante al fine di mantenere un contatto sul campo con i vari territori. Fisar in Rosa, quale progetto di valorizzazione della donna sommelier, rientra nel programma di appartenenza con revisione delle funzionalità.

 

Il senso di appartenenza passa anche per l’immagine e i suoi simboli. L’introduzione scarsamente condivisa di un nuovo logo ha creato dissonanze per motivi evidenti: mancanza di coinvolgimento e non identificazione con il nuovo segno grafico (logo) generando giocoforza una distanza. Vogliamo risanare questo “corto circuito” tra l’organo Nazionale e le Delegazioni con l’introduzione di misure di coinvolgimento della vita associativa, utilizzando anche strumenti democratici che spingano ogni singolo “a dire la sua”. Pensiamo che con i tempi attuali l’utilizzo di sistemi e strumenti digitali (facilmente fruibili e gratuiti o poco costosi) possa aiutare ad aumentare il coinvolgimento delle Delegazioni e dei singoli Soci.

 

Revisione della competizione “Miglior Sommelier dell’Anno” e ripristino di “Divinando”, il gioco-sfida tra delegazioni. Noi riteniamo che questi eventi siano un forte momento di aggregazione e partecipazione da parte dei Soci, siano l’opportunità per creare maggiore coinvolgimento.

 

Abbiamo pensato all’introduzione anche di una festa associativa sotto forma di grande degustazione dove ogni Delegazione può partecipare rappresentando il proprio territorio ed i prodotti più particolari. Una peculiarità di quest’evento risiede nel fatto che non sarà l’organo Nazionale a «selezionare» le aziende come avviene adesso per Vinoè ma saranno le diverse Delegazioni che, con paletti chiari e semplici, coinvolgeranno i migliori rappresentanti del proprio territorio.

 

Il linguaggio comune vuol dire comunicare chiaramente senza fraintendimenti. Per rafforzare il senso di appartenenza e identificazione è necessario intervenire, appunto, sui linguaggi collettivi a partire dalle pratiche di degustazione.

 

Una grande Federazione lavora per obiettivi comuni volti a migliorare la vita associativa dei membri che vi aderiscono. Abbiamo pensato che non possiamo non tener conto del fatto che tra i nostri Soci molti si dedicano con passione al volontariato. Pensiamo di mettere in pratica azioni, che seppur piccole, siano la dimostrazione della vicinanza dell’organo Nazionale ai Soci e/o alle Delegazioni. Dunque, una Fisar più solidale: vogliamo istituire un evento annuale dedicato alla solidarietà ed alla beneficienza, all’interno del quale riaffermare i principi ed i valori che contraddistinguono l’Associazione. Un evento dove tutti contribuiscono insieme a realizzare un progetto o dare un contributo per fare del bene.

I NOSTRI VALORI

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi